04 maggio 2012

Il mio ritorno al bianco e nero

Anche se fregherà niente a tutti, sono tornato ad apprezzare il bianco e nero.

Io solitamente prendo scelte nette, radicali: se impazzisco per il colore, lo "uso", altrimenti vado solo di bianco e nero. Sono sempre scelte personali, mai dettate da mode di vario genere, che siano imposte dai media, o dal tipo di fotografia che prediligo o da ciò che fanno gli amici fotografi.

Personale però fino ad un certo punto, anzi, dopo aver superato il primo punto, punto che consiste nell'uscire a fare foto in bianco e nero durante le giornate uggiose. E' una cosa che mi viene spontanea, forse per non abbattermi, essendo un po' metereopatico. Passate 2-3 giornate, questo nuovo modo di riprendere la realtà, entra in me per un imprecisato lasso di tempo, proprio come avviene per la fotografia a colori in cui ciò che mi rapisce è il tocco di magia che il colore e calore del sole riesce a donare ad ogni ambiente.

Sappiamo bene tutti che il colore è comparso molti anni dopo l'invenzione della fotografia, ma io voglio pensare che il bianco e nero fu proprio ideato per il suo modo di donare irrealtà al reale: se vedo una fotografia a colori, questa mi riporta troppo nella realtà che vedo, se è in bianco e nero diventa invece una visione!

Nessun commento:

Sito personale

Amici, cliccando qui potrete vedere il mio nuovo
sito in fase di allestimento.