28 gennaio 2009

No more junk mail!

Essendo interessato da vario tempo alle problematiche ambientali, ho appena realizzato un'immagine che spero possa rappresentare il dramma creato dalle pubblicità cartacee (nei paesi anglosassoni chiamate Junk mail) che riceviamo nelle nostre buche delle lettere. Pubblicità che 2 volte su 3 (dato approssimativo, per niente scientifico, che penso si avvicini alla realtà guardando la spazzatura cartacea del mio condominio) viene subito gettata e poi smaltita e riciclata a carico di noi cittadini e a danno degli alberi tagliati, della natura e di noi stessi a causa dell'acqua sprecata e del petrolio consumato e per la produzione e per il trasporto e per il riciclo.

Nella 1^ immagine ecco una selva oscura di alberi

Nella 2^ gli stessi alberi sono girati, come fossero stati abbattuti, con porzioni bianche sempre più estese che rappresentano la quantità di carta che prende il posto degli alberi!

Ho trovato due dati interessanti:
1 - 1 milione di alberi tagliati negli USA ogni anno, per produrre pubblicità cartacea;
2 - Se 1.000 persone dimezzassero la quantità di pubblicità ricevuta, si salverebbero 170 alberi, si eviterebbe la dispersione di 20 t di CO2 e lo spreco di 250 mila litri di acqua (Link1 e Link2)!
Se siete pieni di pubblicità in casa, se non avete bisogno di nulla, se non di un pò di tempo libero per godervi la vita in un bel parco, o se sapete già dove andare a comprare, non fate entrare le pubblicità cartacee in casa vostra!!!


Danx
PS: link Google chiave di ricerca "pubblicità cassetta postale"

20 gennaio 2009

Un po di bianco e nero

Sto rivalutando il bianco e nero negli ultimi giorni, per il quale cerco di usare un pò di cura usando il "livello bilanciamento colore". Ora infatti voglio inserire alcune foto. Per fortuna in questo caso il nero è solo dato dall'ombra, non dall'inquinamento :)

Dopo 1 h e mezza ho sfornato questa foto. Ho sviluppato 3 file: uno generico, uno per la parte finale dei tronchi e uno per il cielo che ho dovuto anche pulire un pò dalla sporcizia depositatasi sul sensore :( All'incirca idem per le altre..grande cura a casa Danx! ahah


A breve farò altre prove, cosi mi deciderò nel sapere se preferisco farle in controluce o no o in parte...mah!!! Di sicuro il cielo bianco può portare ad immaginare, mentre uno sculo incute timore...

Danx
PS: non vedete in questa porzione ritagliata delle figure umane? Io vedo una madre con davanti 1 cagnolino accucciato come lei e dietro la testolina di 1 bimbo

18 gennaio 2009

Black snow

Se si vuole mostrare l'inquinamento, non c'è niente di meglio che riprendere i cumuli di neve in città e provincia...:




Ecco, invece, come si presentano nelle strade secondarie con, quasi idealmente, una distesa di bianco infinito dietro:


Danx

15 gennaio 2009

Mark Power said:

"Now that everyone in the developed world seems to own some form of camera, a different space has opened for documentary photographers. It's a space free from specific events, where there are different expectations, where it is first and foremost about ideas. Now we can all take pictures, with varying degrees of consistency, more than ever before it's about what we do with photography."

Mark Power


Io sto con lui!

+ IDEE - EVENTI

Danx

Bizzarri ritratti

Fantasia al potere!

Non c'è alcun bisogno di ritrarre ciò che conosciamo già benissimo nelle sue fattezze originali, reali, ma dobbiamo plasmarle secondo le nostre idee, far filtrare al nostro cervello l'immagine inviataci dai mass media togliendo ciò che serve a creare un "mito" e lasciando solo le impressioni...


Ed è quello che ho fatto, forse un pò infantilmente (avrei voluto usare altro, anche per raggiungere altri livelli, ma ho solo matite in casa:)), in questi 2 disegni.
Il primo rappresenta Silvio Berlusconi, il secondo Fabrizio De Andrè:


Rotondità e colori: tutto ciò di cui abbiamo bisogno! Sono stufo di questo mondo squadrato, rigido, monotono, devo creare una maschera astratta da anteporgli!

Video: Picasso by David Bowie

Danx
PS: scusate se fan schifo...ma ogni tanto mi sfogo così! :)

11 gennaio 2009

Una foto

Ogni tanto rivaluto qualche foto, questa ad esempio:

Quale canzone (anche se non lo è propriamente, eheh) , per impreziosire quest'opera, se non Bird of Pray dei Doors?

Danx

7 gennaio 2009

La neve!

(La versione originale di questa foto in alto l'ho lavorata su 4 livelli)

UAU, la mia città è sommersa di neve! Finalmente qualche cambiamento :)
Dal balcone vedevo delle belle strisce precise lasciate dalle auto, allora mi son subito dato da fare in giro:




Altre:

Saluti!
Danx

(I want many) trees

Purtroppo ci sono zone del mondo dove il taglio degli alberi avviene in maniera indiscriminata e intere vallate ora sono desolatamente pelate. Questa foto, che non centra con ciò, rappresenta però bene questo fatto nonostante l'abbia scattata vicino a casa mia.

Danx

5 gennaio 2009

Tramonto al boschetto

NB: seconda e terza foto aggiunte il 06/01/2009
Un bel boschetto invernale (Boschetto di Nichelino ---> Mappa)


Ieri correndo in questo bosco mi sono stupito di come vi fosse ancora la neve e di quanto fosse magnifico il sole fra i rami al tramonto (anche perchè mi era sovvenuta una favolosa fotografia inserita nel libro della BBC "Luci sulla Terra"), così ho sperato con tutto il cuore di rivedere anche oggi questa atmosfera e per fortuna così è stato!


Ecco quindi 2 mie fotografie che constano nell'unione di 3 fotogrammi: uno per il cielo azzurro, uno per la zona del sole e l'ultimo per il manto nevoso che è stato, nel limite del possibile, staccato dalla zona boscosa ed ombrosa in maniera si spera non troppo rude :)
...Guardate quanto è bello, nella prima foto, il riflesso del sole nelle cunette.
La semplicità della natura è entusiasmante, soprattutto per me che la vedo come vita vera, al contrario delle città con le sue costruzioni rigide, severe, immutabili che occupano spazio cacciando via la vita.

Ah, in via del tutto eccezionale inserisco una terza foto...e pensare che volevo mostrarvene soltanto una...ehhh che generosità!!! :)

Ciao!
Danx

2009 nebbioso, colorato e naturale

AGGIORNAMENTO DEL 17 NOVEMBRE 2009.
Qualcuno ha cercato su Internet "foto collina torino free" ed è entrato nel mio blog. Si noti bene che le mie foto NON sono FREE. Chi le prende e le usa senza dirmi nulla verrà denunciato. Le mie foto sono in vendita presso Alamy (cercare Danximage e Comoglio) e presso la
World Photography Collection (cercare Danx)

Il primo giorno dell'anno ho girato nella mia zona sommersa dalla nebbia e, ispirato dal libro "Ritratti di fabbriche" di Gabriele Basilico, ho fotografo una parte della Fiat che mostra pienamente le sue fattezze, infatti si nota bene la forma e lo "stile" del muretto e dei capannoni.
Ecco com'è e come dovrebbe essere secondo me :)

Sicuramente non sarà mai così, perchè un duro luogo di lavoro non deve creare speranze nei lavoratori, ma opprimerli. Cosa c'è di meglio di una zona industriale che sembra viva in un bruttissimo mondo tutto suo, con lunghi viali che non portano da nessuna parte? Si potrebbe pensare che il colore serva per attirare ed invogliare i lavoratori, invece penso che il grigio ed i colori sbiaditi in genere funzionino meglio. Infratti creano quel distacco dalla vita, intesa come vitalità, utile, anzi necessario (il distacco), per lavorare.
Quando si è in un momento di crisi si vede tutto nero, si amplificano le nostre sensiblità verso ciò che sentiamo opprimerci e che non sopportiamo e questo nero (o questo grigio), non ci sprona a lottare, ma ci fa vivere come zombie. E una grande azienda preferisce avere 1.000 gioiosi operai che non vedono l'ora di uscire per andare al mare (e che quindi una volta al mare potrebbe non tornare più, data la loro vitalità che li potrebbe portare a fare altri lavori magari nel settore turistico), o 1.000 zombies ormai adattati alla routine in un luogo pericoloso e insalubre?

Dopo queste considerazioni sullo schifo di metropoli in cui siamo confinati, ora posto fotografie naturali di campagna che ci fanno sentire in pace col mondo:

La giornata era anche questa un pò nebbiosa, però l'atmosfera cupa è ovviamente meno banale di una soleggiata! Perchè non unire il mistero della nebbia a quello di strade sconosciute della collina? Così, recatomi nei pressi di un paese che conosco, ho preso strade a caso che mi sembravano carine e meritavano davvero, primo perchè secondo me la natura, sia antropizzata che non, cambia sempre e quindi mi colpisce sempre (basta essere curiosi), secondo per i panorami: si vedevano estensioni di vigneti, campi e colline che sembravano finire solo nell'infinito grazie alla nebbia e alle nubi basse. Atmosfera che mi ha colpito veramente.

Questo rametto sembra voglia scappare dalla massa scura dei suoi simili

Mi stupisce non aver trovato nessun altro che si sia fermato ad ammirare i tenui colori coperti dalla neve, questa "lotta" tra poli e monocromia: il marrone/rosso dei tronchi e dei rami, il verde e il giallo dell'erba e il bianco della neve e della nebbia misto all'azzurrino.

Simpatico ex pupazzino di neve

Danx

Sito personale

Amici, cliccando qui potrete vedere il mio nuovo
sito in fase di allestimento.